martedì 17 giugno 2008

L’IMPEACHMENT DI BUSH: UN’ALTRA NOTIZIA CLAMOROSAMENTE SCOMPARSA


DI ALCENERO
Comedonchisciotte

Dall’imprigionamento di bambini all’autorizzazione della tortura, dalla manipolazione e creazione di notizie false per giustificare la guerra criminale in Iraq alla manomissione di liberi procedimenti elettorali. Dall’ostruzione alle indagini sull’11 Settembre alla creazione di leggi segrete, alla violazione di qualunque legge sullo spionaggio all’interno del paese. I 35 articoli di impeachment contro Bush presentati dal parlamentare democratico USA Dennis Kucinich fanno letteralmente accapponare la pelle.

Ma sono cose che sapevamo: in questa piccola storia di ‘eroismo democratico’ del parlamentare USA Kucinich (che già aveva osato l’impeachment a Cheney) c’è qualcosa di più subdolo e di molto più inquietante.

Una decina di anni fa bastò montare una storia mediatica sul “rapporto sessuale improprio” di Clinton con la stagista Lewinsky per arrivare ad una mozione di impeachment contro l’allora presidente USA. Allora tutti i giornali e telegiornali, su entrambe le sponde dell’atlantico, non parlvano di altro che di Clinton, del suo sigaro e del suo sperma sul vestito della stagista. Adesso siamo di fronte a un presidente che ha commesso crimini di una portata tale, e talmente alla luce del sole, che a qualunque tribunale internazionale onesto basterebbero poche ore per stringere un cappio al collo del rampollo Bush e di quasi tutto il suo esecutivo. Eppure non una sola crepa, in nessun paese occidentale, viene mostrata dal sistema politico e da quello mediatico. Nulla di fronte a quel minimo di giustizia che sarebbe dovuto all’oltre un milione di morti tra Iraq e Afghanistan a causa della guerra, alle migliaia di imprigionati e torturati senza accusa nella “Guerra al Terrore”, all’intera popolazione mondiale che ha visto una rapidissima erosione del diritto internazionale e delle procedure democratiche.

Negli USA i media hanno ignorato la notizia o deriso e insultato Kucinich (ad esempio lo Washington Post), esattamente come fecero al momento della sua mozione di impeachment contro Cheney. In Italia questa piccola enorme notizia (Iraq e Guantanamo a parte, un parlamentare USA sta accusando il suo presidente di avere manipolato le elezioni e ostacolato la verità sull’11 Settembre!) praticamente non esiste nemmeno come gossip (cercate su Google News).

Peggio ancora la risposta della politica: negli USA Kucinich è solo, non c’è stata una sola parola dal presunto eroe e raddrizzatore di torti Obama, e viene praticamente deriso dalla presidente democratica della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi (vedi articolo del Belfast Telegraph tradotto sotto). In Europa, da Sarkozy al Papa, si fa a gara a ricevere George W. col sorriso più splendente. Al governo di casa nostra, dal sinistro Prodi ai filo-neocon del governo di destra, sino all’ex comunista Napolitano, l’unica e sola domanda è: come compiacere il nostro amico-padrone? Una nuova base a Vicenza? Nuove regole di ingaggio in Afghanistan?




La cosa più inquietante non è esattamente la totale mancanza di moralità dei governanti e l’inesistenza di professionalità tra i giornalisti: è la loro infallibile compattezza di ranghi che permette di trasformare una storiella con la Lewinsky in un caso per mesi in primissima pagina e tale da porre un presidente USA letteralmente sotto ricatto, e che permette di far scomparire nell’oblio un milione di morti e la violazione di qualunque legge e regola di condotta. Come ebbe a dire qualcuno: “I mass media stanno alla democrazia come il manganello alla dittatura.”

Alcenero - Comedonchisciotte

USA: CHIESTO L’IMPEACHMENT PER BUSH

DI GARY FENNELLY
Belfast Telegraph

L’ex candidato democratico alle primarie presidenziali Dennis Kucinich ha chiesto l’impeachment di George W Bush affermando che il presidente si è impegnato ad ingannare la nazione e ha violato il suo giuramento di incarico con la guerra in Iraq.

Il rappresentante dello Ohio ha ieri introdotto 35 articoli di impeachment contro Bush di fronte alla Camera dei Rappresentanti del Congresso Usa [US House of Representatives].

Kucinich ha esposto una lista di azioni improprie ed illegali che sarebbero state compiute da Bush, e che comprendono crimini di guerra.

Egli ha accusato Bush di avere eseguito una “strategia ampia e calcolata” per ingannare i cittadini e il Congresso allo scopo di far loro credere che l’Iraq ponesse una minaccia imminente agli Stati Uniti.

Egli ha inoltre affermato che Bush e Cheney hanno mentito al Congresso e al pubblico americano sulle ragioni per invadere l’Iraq nel 2003 e hanno abusato dei loro incarichi in modo da condurre la “guerra al terrore” in seguito agli attacchi dell’11-9.

“Bush ha ingannato il popolo americano e i membri del Congresso sino a far loro credere che l’Iraq possedesse armi di distruzioni di massa in modo da costruire una falsa ragione per la guerra. Il presidente George W. Bush, con tale condotta, si è reso colpevole di una infrazione da impeachment che garantisce la sua rimozione dall’incarico” ha affermato Kucinich.

Egli ha già introdotto una simile risoluzione di impeachment contro il vicepresidente Cheney [vedi l’articolo “PRESENTATA LA MOZIONE DI IMPEACHMENT CONTRO CHENEY, NONOSTANTE IL NEW YORK TIMES” pubblicato su questo stesso sito, n.d.t.].

Bob Fertik, presidente di Democrats.com, ha detto: “Abbiamo aspettato sette anni per trovare un membro del Congresso abbastanza coraggioso da difendere la nostra Costituzione, per la quale generazioni di americani hanno combattuto e sono morti.

Siamo onorati ed eccitati che Dennis Kucinich abbia scelto di essere un così genuino patriota.

Ci congratuliamo con lui per la sua storica leadership, ci impegniamo a fare qualunque cosa sia in nostro potere per convincere il Congresso ad adottare tutti i 35 articoli e mettere George W Bush sotto processo davanti al Senato degli Stati Uniti, esattamente come hanno voluto i Padri Fondatori”.

La Speaker [Presidente] della Camera Nancy Pelosi ha affermato che procedimenti di impeachment contro Bush non verranno presi in considerazione e che l’idea era “fuori discussione”.

La camera dei rappresentanti ha già votato per l’impeachment di due presidenti - Andrew Johnson, nel 1868, e Bill Clinton, nel 1999. Entrambi furono assolti dal Senato e continuarono il loro incarico. Nessun vice presidente è mai stato posto sotto impeachment.

I 35 punti dell’accusa di Kucinich contro Bush

Articolo I

Creazione di una campagna segreta di propaganda per fabbricare falsi argomenti a favore della guerra contro l'Iraq

Articolo II

Avere gonfiato falsamente, sistematicamente e con intento criminale gli attacchi dell'11 settembre 2001, rappresentando falsamente l'Iraq come minaccia alla sicurezza, come parte di una fraudolenta giustificazione per una guerra di aggressione

Articolo III

Avere ingannato il popolo americano e i membri del Congresso per far loro credere che l'Iraq possedesse armi di distruzione di massa, allo scopo di fabbricare falsi argomenti per la guerra

Articolo IV

Avere ingannato il popolo americano e i membri del Congresso sino a far loro credere che l'Iraq ponesse una minaccia imminente agli Stati Uniti

Articolo V

Avere speso illegalmente fondi per iniziare segretamente una guerra di aggressione

Articolo VI

Invasione dell'Iraq in violazione di quanto richiesto dallo HJRes114

Articolo VII

Invasione dell'Iraq in assenza di una dichiarazione di guerra

Articolo VIII

Invasione dell'Iraq, uno stato sovrano, in violazione della Carta ONU

Articolo IX

Non aver fornito ai soldati protezioni corporee [Body Armor] e blindature dei veicoli [Vehicle Armor]

Articolo X

Avere falsificato a scopi politici i resoconti sulla morte e il ferimento di soldati USA

Articolo XI

Aver stabilito basi militari USA permanenti in Iraq

Articolo XII

Avere iniziato una guerra contro l'Iraq per controllarne le risorse naturali

Articolo XIIII

Avere creato una Task Force segreta per sviluppare politiche militari ed energetiche a riguardo dell'Iraq e di altri paesi Articolo XIV

Omessa denuncia di crimine [Misprision of a Felony], uso scorretto e pubblicazione di informazioni classificate e ostruzione alla giustizia nel caso di Valerie Plame Wilson, agente sotto copertura della Central Intelligence Agency

Articolo XV

Avere fornito immunità da procedimenti legali a contractor criminali in Iraq

Articolo XVI

Scriteriato e cattivo uso e spreco di denaro della tassazione USA a riguardo dell'Iraq e dei contractors USA

Articolo XVII

Detenzione illegale: aver detenuto a tempo indefinito e senza accusa tanto cittadini USA quanto prigionieri stranieri



[il parlamentare democratico Dennis Kucinich mentre chiede l’impeachment di Bush.]

Articolo XVIII

Tortura: avere segretamente autorizzato e incoraggiato, come politica ufficiale, l'uso di tortura su prigionieri in Afghanistan, Iraq e altri luoghi

Articolo XIX

Rendition: aver fatto rapire persone per farle portare contro la loro volontà in “luoghi segreti” [" Black Sites"] situati in altre nazioni, comprese nazioni note per praticare la tortura

Articolo XX

Imprigionamento di bambini

Articolo XXI

Avere ingannato il Congresso e il popolo americano su minacce provenienti dall’Iran, avere appoggiato organizzazioni terroristiche all’interno dell’Iran allo scopo di rovesciare il governo iraniano

Articolo XXII

Creazione di leggi segrete

Articolo XXIII

Violazione del Posse Comitatus Act [legge che limita l’uso dell’esercito in funzioni di polizia all’interno degli USA n.d.t.]

Articolo XXIV

Spionaggio su cittadini americani senza il mandato di autorizzazione di un tribunale, in violazione della legge e del Quarto emendamento

Articolo XXV

Avere diretto le compagnie di telecomunicazioni alla creazione di un database illegale e incostituzionale di numeri telefonici privati e di indirizzi e-mail di cittadini americani

Articolo XXVI

Avere annunciato l’intento di violare leggi tramite dei Signing Statements [sorta di dichiarazioni-decreti del presidente n.d.t.]

Articolo XXVII

Non avere adempiuto a mandati di comparizione [Subpoenas] del Congresso ed avere istruito ex dipendenti perché non adempiessero ad essi

Articolo XXVIII

Manomissione di elezioni libere e oneste, corruzione dell’amministrazione della giustizia

Articolo XXIX

Cospirazione volta alla violazione del Voting Rights Act del 1965

Articolo XXX

Avere ingannato il Congresso e il popolo americano in un tentativo di distruggere il programma Medicare

Articolo XXXI

Katrina: non aver stabilito piani in vista del previsto disastro dell’uragano Katrina, non aver risposto ad un’emergenza civile

Articolo XXXII

Avere ingannato il Congresso e il popolo americano, sabotando sistematicamente gli sforzi per affrontare il cambiamento climatico globale

Articolo XXXIII

Avere ignorato ripetutamente e non avere dato risposta, prima dell’11 settembre, ad avvertimenti di intelligence di alto livello sui pianificati attacchi terroristici negli USA

Articolo XXXIV

Ostruzione alle indagini sugli attacchi dell’11 settembre 2001

Articolo XXXV

Avere messo a rischio la salute dei primi soccorritori dell’11-9

Titolo originale: " US congressman moves to impeach Bush"

Fonte: http://www.belfasttelegraph.co.uk/news/world-news/article3786591.ece
Fonte Italiana. http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=4726



Nessun commento:

Posta un commento