martedì 27 maggio 2008

In Italia si parla di nucleare ma non di fusione fredda




Fusione a freddo:se in Giappone funziona, in Italia è censurata
Tratto da ecoblog.it


Mentre da diverse testate arriva la notizia della fusione a freddo sperimentata in Giappone da Yoshiaki Arata, leggo dall’unica fonte disponibile il New energy times che effettivamente l’esperimento ha avuto luogo alla presenza di 60 ospiti tra cui rappresentanti di industrie e giornalisti. La dimostrazione, che vede generazione di calore dalla matrice di nanopolveri di biossido di zirconio e palladio caricata di deuterio, si basa sullo studio presentato un anno fa dallo stesso Arata.

Ma ho scoperto grazie agli attenti grillini del Meetup di Napoli che esiste un ‘inchiesta che vi segnalo sopra e che traccia la storia della fusione a freddo in Italia. Noi la conosciamo dal 1999 ma a nessuno interessa. Per un motivo o per un’altro la sua scoperta è stata messa a tacere. Gli scienziati sostengono che parlare oggi di fusione a freddo significherebbe sovvertire l’ordine economico che conosciamo e far perdere ricchezze a chi ne ha. Insomma, meno se ne parla e meglio è. Il boccone che non riesco ad ingoiare riguarda il fatto che il Prof. Rubbia, da quanto riferisce l’inchiesta di Rainews24, ne è perfettamente a conoscenza.

» Il rapporto 41

Fonte: http://www.ecoblog.it/post/6023/fusione-a-freddose-in-giappone-funziona-in-italia-e-censurata#show_comments



Nessun commento:

Posta un commento