martedì 12 febbraio 2008

Ragazza inglese ha 200 orgasmi al giorno... Possibile?

immagine

LONDRA, Gran Bretagna -- Duecento orgasmi al giorno. Non pensate che sia il frutto di un'attiva vita sessuale di coppia. Sarah, 24enne londinese, purtroppo è affetta dalla sindrome di Psas che la porta a raggiungere l'orgasmo con ogni minima vibrazione.

Un sobbalzo in auto, il passaggio di un treno o più semplicemente il ronzio di una fotocopiatrice. Basta veramente poco a Sarah perchè il suo corpo reagisca in maniera decisamente esagerata. Questo a causa della sindrome di cui è affetta, la "Permanent Sexual Arousal Syndrome" (Psas), un disagio che aumenta il flusso di sangue agli organi sessuali.

Dopo anni di imbarazzo Sarah ha deciso di raccontare la sua storia in una lunga intervista al News of the World dove spiga come si svolgono le sue giornate.

"A volte faccio così tanto sesso che mi annoio - ha raccontato la ragazza - gli uomini che stanno con me non devono fare grandi sforzi per farmi raggiungere il piacere".

La malattia è iniziata a 19 anni dopo che a Sarah sono stati pescritti degli anti depressivi che non hanno fatto altro che aumentare i sintomi. "Dopo pochi mesi dalla somministrazione degli anti depressivi incominciai a sentirmi sempre più eccitata e ad avere orgasmi senza fine". Sarah oggi raggiunge dai 160 ai 200 orgasmi in una giornata.

Lavorando in un centro estetico Sarah è settoposta a continue vibrazioni e scosse che le procurano un orgasmo dietro l'altro, tra continue scene di imbarazzo e scuse continue con le clienti. "Ogni cosa mi può scatenare delle pulsioni incontrollate - continua Sarah nell'intervista - alcune delle mie clienti abituali sono a conoscenza del mio problema, ma spiegarlo a quelle nuove non è affatto semplice".

Per le sue amiche Sarah è fortunatissima. Ma la vita per la ragazza non è così piacevole. Con la famiglia non è riuscita ad affrontare l'argomento e spesso si trova ad dover affrontare situazioni assolutamente spiacevoli. "La cosa più imbarazzante che mi è successa è stato avere un orgasmo mentre rispondevo ad una ricerca di marketing: mi sono dovuta alzare e scappare via".

Ancora oggi la Psas è una malattia poco conosciuta e senza cure. Gli esperti pensano che la causa della sindrome possa essere un'infiammazione dell'area pelvica, mentre qualche psicologo sostiene che la Psas sia il segnale di una crisi emotiva.

Sarah oggi ha ormai imparato a convivere con la sua strana malattia, certo è che le figuracce sono all'ordine del giorno.

Elisabetta Moretti

Nella foto l'attrice Meg Ryan nel celebre film "Harry ti presento Sally"
Fonte: http://www.scienze.tv/node/1588



Nessun commento:

Posta un commento